Digitalizzazione delle concessionarie, a che punto siamo?

Di digitalizzazione si parla ormai da anni: missione imprescindibile per qualsiasi tipo di attività. Bisogna digitalizzare la sanità e la pubblica amministrazione, le aziende, il lavoro e, non fanno eccezione, le vendite. Anche le concessionarie, insomma, devono diventare digital.

In una qual misura lo so ormai tutte, perché tutti i dealer hanno ormai un proprio sito web. Ma una pagina online oggi non basta più, il livello di digitalizzazione richiesto dagli acquirenti e sempre più elevato e i venditori automotive devono stare al passo.

QUANTO SONO DIGITAL I DEALER ITALIANI?

I buoni propositi non mancano, ma a che punto sono, i concessionari italiani in termini di digitalizzazione? Ne abbiamo parlato con gli attori del settore in occasione dell’Automotive Dealer Day 2022. Dove Alberto Bet, VP OEM Research & Insights Quintegia, ha ribadito l’importanza di un approccio che sia anche digital per attrarre e fidelizzare i clienti.

Concordano i dealer e le case auto, rappresentati ai nostri microfoni rispettivamente da Roberto Bolciaghi, Direttore Generale Renord e Massimiliano Cariola, Direttore Marketing Porsche Italia: per entrambi il digital è il presente e il futuro, qualcosa di cui non si può fare a meno. Tuttavia, tanto Bolciaghi quanto Cariola ribadiscono il valore del contatto umano e del rapporto diretto tra dealer e cliente.

Partecipa alla discussione

Leggi anche