AsConAuto: cresce il volume degli affari, +5,66% nel primo semestre

AsConAuto, l’Associazione Consorzi Concessionari Auto, ha registrato un volume degli affari in crescita del 5,66% nei primi mesi del 2019.

AsConAuto: il volume degli affari cresce del 5,66%

Un traguardo economico di oltre 288 milioni di euro raggiunto dai consorzi aderenti alla rete nel primo semestre di quest’anno, malgrado i continui segnali negativi che hanno contraddistinto il mercato dell’automotive.

ASCONAUTO REGISTA UNA CRESCITA DEGLI AFFARI DEL 5,66%

AsConAuto è una realtà diffusa e conosciuta su tutto il territorio italiano, grazie al suo disegno imprenditoriale diventato un modello anche in Europa. Servizi di logistica e rete commerciale unici, qualità e professionalità degli strumenti impiegati hanno contribuito a creare una maggiore sicurezza nei servizi erogati dai consorzi.

Fabrizio Guidi, Presidente di AsConAuto: il volume degli affari cresce del 5,66%

“AsConAuto promuove da sempre lo sviluppo dei servizi originali, utilizzando in modo innovativo le nuove tecnologie rese disponibili. Le nostre struttute sapranno sopravvivere soltanto se dinamiche e flessibili per gestire il turbinoso cambiamento che contraddistingue il nostro mercato, ormai globale, facendo uso di strumenti originali e delle tecnologie per produrre una diminuzione e ottimizzazione di costi e processi e se saremo capaci di migliorare il contatto con il cliente, fidelizzando la reazione nel tempo.”

Fabrizio Guidi, Presidente di AsConAuto

Si chiude quindi in positivo il primo semestre del 2019 per i consorzi aderenti alla rete, con una crescita del 5,66% rispetto allo stesso periodo del 2018. Oltre 288 milioni di euro contabilizzati nel volume di affari, nonostante la crisi economica che ha colpito in particolar modo il settore dell’automotive.

Leggi anche: gli obiettivi di AsConAuto per il 2019

“La nostra rete ogni giorno offre al mercato un servizio di reale assistenza e alta professionalità, – spiega Fabrizio Guidi –  in coerenza con le richieste di una clientela sempre più esigente e diversificata in una dinamica  di  confronto e di dialogo ispirata  alla crescita del progetto comune: nel quale ognuno, in piena autonomia, può ritrovarsi a sviluppare il proprio business all’interno di un sistema in grado di coadiuvarlo e di assisterlo nel lavoro giornaliero”.

Scrivi un commento

La tua casella di posta non verrà pubblicata.

*