Auto usate: sorpresa, il diesel è in crescita

Partiamo dall’abc. Il mercato delle auto usate, non lo scopriamo certo ora, è fondamentale per i concessionari. Ma diventa ancora più importante in un periodo come questo che stiamo vivendo, nel quale le vendite delle auto nuove non stanno certo attraversando un periodo brillantissimo (leggi i dati di maggio).

auto usate trend mercato

Come sta andando il mercato delle auto usate? Beh, le statistiche dell’ACI ci dicono che i primi quattro mesi dell’anno hanno fatto registrare una crescita costante, mentre a maggio 2019 c’è stato un calo del -2,3% rispetto a maggio 2018. La sorpresa è l’usato diesel che, malgrado il decremento di questa alimentazione nel nuovo, continua ad ottenere risultati positivi.

Approfondisci: usato, ecco perché il diesel non è morto

AUTO USATE: UN SETTORE CRUCIALE

Complessivamente, nei primi cinque mesi del 2019 per ogni 100 vetture nuove ne sono state vendute 154 usate. Un dato che, da solo, fa capire la rilevanza del comparto. Il nuovo costa molto, forse troppo rispetto alle possibilità dei portafogli, quindi gli italiani puntano ancora parecchio sulla “seconda mano”. Fondamentale è, quindi, per il concessionario promuovere al meglio questa area di business.

Vediamo quali sono stati gli ultimi dati pubblicati dall’ACI, partendo da una premessa: i numeri che qui pubblichiamo tengono conto solo dei passaggi di proprietà delle auto, non delle minivolture, ovvero i trasferimenti contemporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al cliente finale. Tenendo conto di questi ultimi, ovviamente, le dimensioni del settore sono ancora maggiori.

AUTO USATE: I MOTIVI DEL CALO DI MAGGIO

Nell’ultimo mese, come accennato, i passaggi di proprietà delle auto  hanno fatto segnare un -2,3% rispetto allo stesso mese del 2018. Il calo giornaliero è ancora più marcato (oltre il 6%), dato che maggio 2019 ha avuto una giornata lavorativa in più rispetto a maggio 2018. A maggio per ogni 100 vetture nuove ne sono state vendute 131 usate.

Il calo non fa cambiare idea sullo stato di salute (positivo) del settore, ma evidenzia come i fattori negativi che hanno determinato il calo del nuovo, in primis l’incertezza economica, cominciano a farsi sentire anche sull’usato. In altre parole, gli italiani preferiscono tenersi il proprio mezzo vecchio, piuttosto che venderlo (in permuta o a un altro privato) e comprarne uno nuovo.

Leggi anche: cosa pensano i top dealer del futuro dell’automotive?

mercato auto usate diesel

USATO: VINCE ANCORA IL DIESEL

L’andamento del settore delle auto usate conferma la crescita dell’usato diesel: a maggio +1,4% rispetto a maggio 2018. Dato ancora più sorprendente, considerando il trend del nuovo, è che il diesel, dall’anno scorso a quest’anno, ha incrementato il market share di quasi due punti percentuali, dal 49,5% di maggio 2018 al 51,4% di maggio 2019. Un’auto usata venduta su due è dunque diesel.

Il trend positivo delle auto usate diesel è confermata dal parallelo aumento delle minivolture di vetture a gasolio (+1,4%) a fronte dell’ennesimo calo dei minipassaggi delle auto a benzina (-8,1%).

Scrivi un commento

La tua casella di posta non verrà pubblicata.

*