Service Day: dal 16 al 18 novembre, a Brescia, il nuovo evento sul post vendita

Si avvicina l’appuntamento del 16-17-18 novembre con la prima edizione di Service Day, il nuovo evento di Quintegia e AsConAuto dedicato alla filiera del post vendita.

service day concessionari

Sarà un’occasione di aggregazione, networking e aggiornamento per un segmento del settore auto che vale in Italia circa 30 miliardi di euro e conta sul territorio decine di migliaia di professionisti. Riflettori puntati sulle trasformazioni del mercato dell’assistenza e riparazione auto, sotto la spinta dell’evoluzione tecnologica (dall’elettrico alla connettività fino alla guida autonoma) e di un consumatore con esigenze nuove, sempre più legate al mondo digitale.

IL PROGRAMMA DI SERVICE DAY

Service Day è riservato a tutti i protagonisti della filiera della riparazione e agli operatori del service (officine autorizzate e indipendenti, carrozzerie, concessionari, Case auto e aziende specializzate). Venerdì 16 novembre il taglio del nastro della prima edizione, con una giornata di meeting riservati e su invito. Sabato 17 e domenica 18 novembre, poi, spazio alle sessioni del programma e all’apertura dell’Area Business.

In calendario, oltre 20 appuntamenti sui temi caldi per la gestione efficiente ed efficace del service, in un’ottica di digitalizzazione e aumento della redditività, senza dimenticare la relazione e fidelizzazione del cliente, a partire dal confronto e dalle best practice.

La sessione inaugurale, in programma sabato 17 novembre alle 10, si intitolerà “Il Service non è più quello di una volta”, e vedrà la partecipazione di Leonardo Buzzavo (Quintegia), Fabrizio Guidi (AsConAuto) e Marc Aguettaz (Gipa). Tra i temi forti, si parlerà di come “Migliorare il Service”, con Andrea Del Campo (Ford) e Ettore Galzignato (Trivellato), e del “Digitale nel post vendita”, evento organizzato alle 13,45 di sabato da La Consulta dei Service Manager.

Anche il conto economico dell’officina sarà protagonista, con l’intervento di Fabio Uglietti (Quattroruote Professional), così come al centro della scena si ergerà la telematica, in una sessione che vedrà gli interventi di Luca Montagner (Quintegia) e Luigi Minen (Texa). I riflettori, poi, si accenderanno ancora una volta sul post vendita on-line con Marco Marlia (GarageK) e Tommaso Bortolomiol (Quintegia).

RELATORI

Le varie sessioni, parallele e indirizzate a diversi target (concessionari, operatori, officine indipendenti), oltre ai contenuti targati Quintegia e AsConAuto (con Leonardo Buzzavo e Luca Montagner, rispettivamente presidente e senior advisor di Quintegia, e il presidente di AsConAuto, Fabrizio Guidi), vedranno tra i relatori i service manager di concessionarie come Audi Zentrum Alessandria, Fratelli Giacomel e Trivellato, titolari di officine (Autonova Milano e Autofficina Autronica) e carrozzerie (Autosicura).

Sul palco anche speaker motivazionali come lo scrittore ispirazionale Sebastiano Zanolli e Dan Peterson, storico allenatore di basket, giornalista e telecronista sportivo. Partecipano anche le Case auto, con la presentazione di iniziative implementate per le loro reti.

Leggi anche: il profilo del service manager in concessionaria

IL SETTORE DEL POST VENDITA

In Italia, il mondo dell’officina rappresenta una realtà estremamente eterogenea e frammentata: si contano oltre 35mila aziende tra riparatori, carrozzerie e gommisti, in 7 casi su 10 affiliate a network per il reperimento di informazioni tecniche, formazione, ricambi e attività di marketing. Supera il 70% la quota delle officine indipendenti.

Officine autorizzate Service Day

La storica competizione tra indipendenti e autorizzati è destinata a cambiare, a fronte della concorrenza sulle vetture recenti e dell’interesse dei costruttori ad estendere la fidelizzazione del cliente.

C’è bisogno di incrementare l’offerta con servizi innovativi e sempre più digitali, come le app con i dati live, il meccanico a domicilio, il riparatore temporaneo, il servizio rapido o l’auto che prenota da sola l’intervento, grazie allo sviluppo sempre più pervasivo della telematica all’interno delle vetture.

ASCONAUTO & QUINTEGIA: LA GENESI DELL’EVENTO

Service Day è stato uno degli argomenti clou della serata del decennale di MIRO, Consorzio AsConAuto di Milano, andata in scena venerdì 26 ottobre nel capoluogo lombardo. Un evento che ha ospitato una tavola rotonda sul mondo del post vendita, moderata da Pierluigi Bonora. A margine, abbiamo incontrato Luca Montagner, senior advisor di Quintegia, e Fabrizio Guidi, presidente di AsConAuto.

“Quintegia, insieme ad AsConAuto, ha organizzato il primo Service Day, per portare presso i riparatori autorizzati e indipendenti le migliori testimonianze ed esperienze. L’obiettivo? Portare nuove idee e nuovi stimoli per gestire al meglio la riparazione, sul lato dell’assistenza meccanica e della carrozzeria” ha spiegato Montagner, specificando che il format riprende quello di Automotive Dealer Day. “Ci aspettiamo di raggiungere un numero minimo di 3mila partecipanti” ha aggiunto il manager.

“L’assistenza nel post vendita è sempre stata la ‘Cenerentola’ dell’automotive. Adesso c’è invece una grande attenzione verso l’aftersales e, quindi, si sono create le condizioni per questa iniziativa, che mette a confronto in un unico evento il mondo della riparazione ufficiale e quello della riparazione indipendente” ha specificato Guidi.

In Italia, vige una situazione molto particolare rispetto al resto dell’Europa (la riparazione indipendente, nel nostro Paese, ha dimensioni decisamente  importanti) e, rileva Guidi, “noi di AsConAuto siamo il trait d’union tra questi due mondi della riparazione”.

Scrivi un commento

La tua casella di posta non verrà pubblicata.

*