Solo il 5% dei consumatori si fida delle concessionarie online

Offerte digital noleggio lungo termine concessionaria

Le concessionarie online sono il futuro, ma avranno da lavorare parecchio per guadagnarsi la piena fiducia dei consumatori. Mentre sono molti gli europei – italiani compresi – che si dichiarano aperti alla possibilità di acquistare un’auto online, i dealer 100% digital continuano a essere guardati con sospetto.

Lo rivela un’indagine condotta su un campione di 5.000 consumatori euorpei da What Car? per Car Dealer Magazine, secondo cui solo il 5% degli automobilisti del Vecchio Continente considera davvero affidabile i dealer online – ad esempio Cazoo.

Approfondisci: Nel 2030 il 10% delle auto si acquisteranno online

DI CHI TI FIDI DI PIÙ?

I più affidabili sono i franchise, che si aggiudicano la fiducia del 63% degli intervistati. Seguono i concessionari indipendenti (22,1%) e le sedi locali di grandi catene di rivenditori auto (8,1%). Le concessionarie puramente online, invece, si fermano al 5,9%.

utilizzo data marketing online

La situazione migliore è dunque quella delle concessionarie fisiche equipaggiate di un efficiente servizio di customer service online. Se il puramente fisico non basta più, la mancanza di un luogo dove ispezionare l’automobile di persona e dove tornare in caso di problemi è ancora ritenuto indispensabile dai consumatori.

Leggi anche: Mistery Shopping, la nostra inchiesta sui lead in concessionaria

Cosa preoccupa nell’online

A destare la sfiducia dei consumatori nelle concessionarie web sono, nell’ordine:

  • troppo focus sulle promozioni e poco sulla consulenza – 22,1%
  • cambio valuta sconveniente – 19%
  • non riuscire ad ottenere il prezzo più conveniente – 18,9%
  • non conoscere le reali condizioni del veicolo – 16,5%
  • falle meccaniche nascoste – 14,8%
  • chilometraggi truccati – 4,8%
  • nessuna preoccupazione – 2,9%
  • altro – 0,9%

Il terrore, dunque, è quello della fregatura, che riguardi il prezzo del veicolo o le sue condizioni meccaniche e di chilometraggio. Il bisogno, dunque, resta quello di “toccare prima di acquistare” e di avere la possibilità, almeno negli step conclusivi del processo di acquisto, di un incontro personale.

Partecipa alla discussione

Leggi anche