Internet Motors a Milano: dealer verso il digitale

Si è conclusa la 21ª edizione di Internet Motors, che ha ospitato il 12 e 13 giugno due giornate dedicate interamente ai processi di digitalizzazione per i dealer e tutta l’industry legata all’automotive.

Molti relatori si sono confrontati sul palco del Teatro Nazioanle Che Banca!, sottolinenando l’importanza della presenza sul web, soprattutto tenendo conto delle abitudini dei consumatori, i quali nel 90% dei casi iniziano un processo d’acquisto proprio su internet.

INTERNET MOTORS 2019, DEALER E DIGITALIZZAZIONE

La 21ª edizione di Internet Motors si è aperta con una giornata interamente dedicata ai dealer. Gli oltre 700 partecipanti hanno potuto assistere a interessanti dibattiti sull’importanza della digitalizzazione, di un sito web ben organizzato e dell’utilizzo dell’intelligenza artificiale per la gestione dei propri contatti.Marco Marlia presenta la 21a edizione di Internet Motors

A dirigere i lavori Marco Marlia, CEO di MotorK, che ha anche esposto i risultati della survey condotta in collaborazione con IAB Italia: più della metà dei consumatori europei si è definata pronta ad acquistare veicoli online. Per far sì che ciò si realizzi, però, il processo di acquisto deve essere supportato interamente da immagini e video realistiche, così da sostiture qualsiasi visita reale.

Leggi anche: digital automotive, 5 nuove professioni in concessionaria

“Fino ad alcuni anni fa tutti gli operatori del settore ritenevano altamente improbabile che l’ecommerce potesse diventare un canale di vendita valido e rilevante per il mercato dell’auto – spiega MarliaLe abitudini dei consumatori, però, sono evolute velocemente, imponendo un percorso di acquisto basato su elementi visivi, che si risolve sempre di più nell’esperienza online e nell’auto-identificazione rispetto ai contenuti fruiti dagli schermi”.

Durante la prima giornata dedicata ai dealer, 14 speaker sono interventuti sui diversi aspetti della digitalizzazione, approfondendo ciascuno temi rilevanti per l’ottimizzazione del proprio business attraverso l’impiego di tecnologie digitali.

Internet Motors: focus su dealer e digitalizzazione

Di rilievo la tavola rotonda “L’importanza delle immagini e dei video nella vendita online”, alla quale hanno partecipato Valter Carassi, CEO di Autopreview, Adele Spera, Client Solutions Manager Auto di Facebook e Francesco Fiore, Product Specialist di MotorK.

Da qui il passaggio all’impiego dei social network nelle proprie strategie di marketing, che considera la fruizione di contenuti visivi di primaria importanza.

Altro aspetto di rilievo è stato il sondaggio condotto dal Centro Studi di Autoscout24: Gioia Manetti, Vice President International di Autoscout24 ha presentato nuovi trend di mobilità, sulla base di un’elaborazione dei dati ACI nel periodo gennaio-maggio 2019. Ciò che è emerso dallo studio vede protagonisti soprattutto i giovani, più improntati verso soluzioni di mobilità più smart e sostenibili.

DAVID KAIN E “THE POWER 5”

David Kain, Presidente della Kain Automotive, è stato l’ospite internazionale durante le due giornate di Internet Motors, che attraverso una serie di case history ha spiegato quali siano i processi di digitalizzazione più efficaci per un concessionario.

Leggi anche: aftermarket e digital, perché il 30% delle officine non ha un sito web?

Di tutte le soluzioni possibili, Kain ha evidenziato il metodo “The power 5”, ovvero cinque punti fondamentali per avere un’ottima strategia web.

  1. Digitalizzare l’intero processo di vendita e post-vendita
  2. Connettersi con il potenziale cliente tramite una risposta immediata
  3. Creare una cultura video, non come strumento di vendita, bensì come strumento di marketing
  4. Offrire prodotti in abbonamento/noleggio
  5. Rendere il proprio sito web “intelligente”

Scrivi un commento

La tua casella di posta non verrà pubblicata.

*