Mercato dell’auto: a giugno calano privati e diesel, cresce il noleggio

Calano privati e diesel, mentre cresce il noleggio: sono questi i principali dati che il mercato dell’auto ha espresso a giugno 2019. Se il diesel, osteggiato da più parti, non è certo una sorpresa e il noleggio è una conferma, il decremento delle immatricolazioni nel canale dei privati suona come un piccolo campanello d’allarme.

mercato auto giugno 2019

I privati sono infatti il target più interessante per i concessionari e, se nei primi mesi avevano fatto segnare un trend positivo, adesso stanno calando, complice l’incertezza economica e i dubbi nati intorno alla penalizzazione delle auto diesel, che per i dealer rimangono indispensabili.

IL MERCATO DELL’AUTO A GIUGNO 2019

A giugno 2019 il mercato dell’auto ha proseguito il suo andamento negativo: precisamente i numeri parlano di un -2,1%, pari a 3.630 auto immatricolate in meno rispetto a giugno 2018 (quasi 172mila targhe contro le 175mila di dodici mesi fa). In generale nel primo semestre 2019 il calo è stato del -3,5%, con 1 milione e 82mila unità vendute da gennaio a giugno. E tutto lascia presagire, come sottolineano anche le previsioni dei dealer, che questo leggero calo si trascinerà fino alla fine dell’anno.

Approfondisci: quali sono gli effetti dell’ecobonus e dell’ecotassa sul mercato?

Il settore dei privati, che a giugno è calato del -4,4%, dall’inizio dell’anno mostra comunque un saldo positivo (+0,93%), anche se dopo i picchi dei primi mesi del 2019, sta decrescendo in maniera visibile.

NOLEGGIO TOP, DIESEL FLOP

Il noleggio auto ha ripreso la sua marcia, dopo un 2018 trionfale (leggi i dati) e un inizio del 2019, al contrario, non particolarmente brillante: in particolare a giugno il noleggio a lungo termine è cresciuto di quasi il 6%, mentre il noleggio a breve termine del +23,79%, ovviamente sfruttando l’inizio della stagione turistica.

normativa sulle emissioni auto diesel

Continua a calare, al contrario, il diesel, che a giugno ha fatto registrare una decrescita del 19,77%, mentre in compenso le auto a benzina conquistano quote di mercato e crescono del +27,31% (fonte Dataforce).  Tra le alimentazioni alternative, a giugno spiccano la crescita delle auto ibride (+19%, con quasi 10mila unità immatricolate) e delle auto elettriche (+188%, e quasi 1.000 unità in più rispetto a giugno del 2018).

Scrivi un commento

La tua casella di posta non verrà pubblicata.

*