MOBILITYhub On Track: ecco come si evolve la mobilità

Un vero e proprio ritorno al futuro. Dopo un anno e mezzo di restrizioni determinate dalla pandemia la filiera dell’auto si è ritrovata il 15 giugno all’Autodromo di Vairano (Pavia) in occasione di MOBILITYhub On Track, una fiera dedicata al B2B, ideata e realizzata da BtheOne Automotive in collaborazione con Quattroruote Professional

La filiera dell’automotive al gran completo (Case auto, concessionari, broker del noleggio, noleggiatori, industry, associazioni ed esperti del settore) ha finalmente avuto l’opportunità di “guardarsi negli occhi” dopo mesi di incontri virtuali. Un’occasione perfetta per accendere i riflettori sulla Mobility Transformation e sull’evoluzione della mobilità.

Approfondisci: come sta andando il mercato dell’auto? Ecco gli ultimi dati

MOBILITYhub On Track: TUTTA LA FILIERA A CONFRONTO

Quindici workshop su vari temi di stretta attualità hanno caratterizzato la giornata, mentre l’area business all’aperto di oltre 3.000 metri quadrati è stata teatro del networking tra le aziende dell’indotto, i concessionari e i vari steakholders.

“E’ stato bello potersi reincontrare dopo 15 mesi e abbiamo riscontrato un interesse fortissimo da parte di tutti: lo dimostrano i 1.000 partecipanti che hanno animato questa prima edizione di MOBILITYhub On Track, un numero che costituiva il limite delle persone che abbiamo potuto accogliere” hanno spiegato Thomas Grones e Matteo Cimegotto, co founders di BtheOne Automotive. Bilancio, dunque, più che positivo. “Merito di un programma di livello e della presenza dell’intera filiera automotive italiana”.

Stand MOBILITYhub On Track 2021

Nomi importanti, come, solo per citarne alcuni, Alberto Di Tanno (Intergea), Nicola Maldarizzi (Maldarizzi Automotive), Andrea Campello (Campello Motors), Grégoire Chové (Arval Europe), Dario Cerruti (LeasePlan), Fabrizio Guidi (AsConAuto) e Salvatore Saladino (Dataforce). E una guest star assoluta, l’ex capitano e oggi vicepresidente dell’Inter Javier Zanetti.

I TEMI

Il dibattito sull’evoluzione della mobilità si è concretizzato con un focus su tre temi principali: elettrificazione, noleggio e servizi. “In particolare l’elettrificazione è stata il trait d’union: nessuno, o quasi, un anno e mezzo fa avrebbe pensato che saremmo arrivati così avanti, in termini di prodotti e mentalità” ha spiegato Cimegotto. Aspetti che hanno portato i concessionari a cambiare pelle.

“E’ importante notare come il cambiamento del consumatore post-Covid stia comportando una trasformazione accelerata nell’ambito della mobilità, accompagnata da un accentramento di marchi e strategie e, sullo sfondo, dall’aumento dei costi delle materie prime” ha rilevato Grones.

Focus sull’elettrificazione

“La distribuzione dell’auto c’è, vuole ripartire e oggi lo ha dimostrato – ha aggiunto Fabio Uglietti, direttore marketing di Quattroruote Professional – c’è grande voglia di riorganizzarsi e affrontare il cambiamento”.

Trasformazione che fa rima con elettrico.  “Si tratta di una grande sfida, in particolare per quel che concerne il remarketing, considerata l’evoluzione tecnologica che oggi determina una rapida obsolescenza del prodotto. Occorre capire che tipo di modello di business potrà portare nel futuro” ha aggiunto Uglietti.

Leggi anche: i nostri consigli per elettrificare la concessionaria

L’importanza del noleggio e dei servizi

Un altro simbolo di questa trasformazione è il noleggio a lungo termine, che interessa sempre più la clientela dei privati e, come ha sottolineato Grégoire Chové, direttore generale di Arval Europe, “è il futuro, un mercato da giganti che si sta evolvendo in termini di offerta e che richiede sempre più la collaborazione tra noi noleggiatori e i concessionari”.

In generale, l’epoca del Mobility as a Service che stiamo già vivendo richiede un focus sempre maggiore dei dealer sui servizi. Un aspetto che i concessionari oggi considerano, con la massima consapevolezza.

Fiera MOBILITYhub On Track 2021

LA FORMULA DI MOBILITYhub On Track

Oltre ai workshop e al networking dell’area business (dove, tra gli sponsor, oltre alle aziende dell’indotto c’erano anche Kia e XEV in rappresentanza delle Case auto) i partecipanti hanno avuto la possibilità di divertirsi in pista nell’area test drive, provando in anteprima alcuni modelli elettrici di ultima generazione come la nuova XEV Yoyo.

Un altro modo importante per salutare il ritorno agli eventi in presenza. In fondo l’auto è emozione e passione: due aspetti che sono sempre stati imprescindibili e che, siamo sicuri, accompagneranno anche questa grande trasformazione della mobilità che stiamo vivendo.

Partecipa alla discussione

Leggi anche

PREMIUM PARTNER
NEWSLETTER

Approfondimenti sul mercato auto

I più letti