I 7 segreti di un’officina moderna

Quali caratteristiche deve avere un’officina moderna? La risposta a questa domanda è fondamentale per ogni dealer. Il mondo dell’auto, infatti, sta cambiando parecchio e anche il business post vendita dei concessionari deve evolversi di conseguenza. Un esempio su tutti? L’ondata di modelli ibridi e elettrici che sta arrivando in questi mesi sul mercato.

Punti e strumentazioni adeguate ad accogliere le auto elettriche e ibride, una zona d’accoglienza 3.0, un efficiente sistema di prenotazione on-line, il servizio di pick-up and delivery del veicolo, orari flessibili, vettura sostitutiva gratuita e, non da ultimo, la figura del Service Manager, che ormai è indispensabile per coordinare il lavoro: sono questi alcuni dei segreti di un’officina moderna. Scopriamoli insieme nel dettaglio.

I REQUISITI DI UN’OFFICINA MODERNA

PONTI E STRUMENTAZIONI ADEGUATE

Una prima caratteristica che deve avere un’officina moderna è la strumentazione adeguata: quindi ponti e attrezzature (per la convergenza delle gomme, per gli impianti dell’aria condizionata, ecc) pronti per accogliere le auto di nuova generazione e, in particolare, le vetture ibride ed elettriche.

ponti officina moderna

Solo per fare un esempio, le auto ibride plug-in e elettriche sono molto più pesanti di quelle tradizionali, a causa delle batterie e, quindi, anche il sollevatore deve essere in grado di sopportare i kg addizionali. L’attrezzatura, inoltre, deve essere adeguata ai Suv, che in questo momento, come sappiamo, sono la tipologia di carrozzeria più apprezzata dai clienti.

Approfondisci: i concessionari del futuro? Saranno pronti a vendere le auto elettriche e ibride

Partecipa alla discussione

Leggi anche