Il Gruppo Opteven, una realtà in espansione

Arrivati quasi alla chiusura del 2019 Opteven tira le somme dell’anno appena trascorso. Un anno di forte crescita per la società francese leader in Europa per le garanzie di veicoli nuovi e usati, che si trova perfettamente allineata all’obiettivo di espansione Opteven 2020.

Il Gruppo Opteven cresce a livello internazionale

Se da un lato vediamo l’azienda protagonista di una presenza crescente a livello territoriale, dall’altro aumentano anche i prodotti e i servizi, come i Piani di Manutenzione Programmata, tutt’ora in una fase di test nel mercato italiano e la promozione di formule di assicurazione decisamente innovative, che creano una nuova fonte di business per i dealer.

IL 2019 DI OPTEVEN

“È un bilancio sicuramente positivo – spiega Giorgio Manenti, Country Manager Opteven Italia – sia dal punto di vista di espansione internazionale, sia per una crescita più globale del Gruppo: un anno che si chiuderà con dei risultati particolarmente importanti”.

Il progetto Opteven 2020, prevede un piano di espansione internazionale avviato già nel 2016 e proseguito con la penetrazione nel mercato tedesco e spagnolo. “Un allargamento significativo del Gruppo, che oggi vanta una presenza diretta in 4 Paesi, attraverso linee nel Regno Unito, Spagna, Italia e Germania”, continua Giorgio Manenti.

Dall’altra parte, invece, la crescita di Opteven sta passando anche attraverso una serie di acquisizioni di aziende o rami d’azienda, iniziate sempre nel corso del 2018 con il business delle garanzie di Mapfre Warranty France e la più recente acquisizione di WMS Group, società inglese specializzata nelle estensioni di garanzia.

I SERVIZI DI OPTEVEN

L’apertura di nuove filiali a livello internazionale comporta sicuramente una maggiore centralità dell’headquarter. “I servizi vengono studiati a 360°, per rispondere alle esigenze dei diversi mercati. Questo comporta inevitabilmente un travaso di competenze, informazioni, esperienze e prodotti tra i vari Paesi in cui il Gruppo è presente”, afferma Manenti.

Una crescita che quindi si traduce in un reale vantaggio per i consumatori finali, che possono beneficiare di un’offerta più ampia e integrata.

COSA SONO I PIANI DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA

Il 2019 è stato testimone anche del lancio di un nuovo servizio in Italia: i Piani di Manutenzione Programmata. Si tratta in realtà di un format avviato e consolidato inizialmente nel mercato francese e successivamente riadattato per la Spagna.

“Forti di questa esperienza abbiamo deciso di entrare nel mercato italiano – spiega Elena Bartezaghi, Marketing & Sales Administration Director Opteven Italia -, una novità specialmente per il settore retail, forse non ancora ben definito in questo senso. In questi mesi, infatti, abbiamo iniziato a valutare quale fosse la risposta dei concessionari e possiamo dire che abbia riscosso abbastanza successo, soprattutto in termini di fidelizzazione”.

I pacchetti di Manutenzione Programmata di Opteven hanno una durata massima di 60 mesi e vengono abbinati alla garanzia del veicolo nuovo e usato. Il vantaggio per il dealer quindi è palese, poiché può richiamare il cliente periodicamente in officina fino a 5 anni.

Cosa sono i Piani di Manutenzione Programmata di Opteven

“I Piani di Manutenzione sono stati una conseguenza logica per l’Italia, perché il mercato estero li ha già accettati in modo positivo – continua Elena BartezaghiOvviamente il vantaggio non è solo per il dealer, ma anche per il cliente finale, poiché a fronte di una manutenzione obbligatoria, senza una certezza dei costi, attraverso questi programmi di manutenzione il cliente ha la certezza della spesa che dovrà sostenere e la possibilità di rateizzarla nel corso del tempo”.

Un servizio che quindi crea nuove marginalità di guadagno sia in fase di vendita, sia nel post-vendita, partito dalla Francia e riadattato per ciascun mercato in cui il Gruppo Opteven è presente. L’obiettivo è creare un prodotto che possa adeguarsi a tutti i dealer e che valorizzi anche il settore dell’usato

“Sull’usato c’è forse una minore sensibilità, soprattutto nell’erogare questi servizi, che il concessionario percepisce come tutela, più che come fonte di guadagno futuro. Noi di Opteven cerchiamo di trasferire quella che è la prassi del nuovo , anche sull’usato che sta prendendo sempre più importanza.”

Elena Bartezaghi, Marketing & Sales Administration Director Opteven Italia

Leggi anche: un settembre in positivo per il mercato dell’usato

UN PRODOTTO ASSICURATIVO PER IL PARCO CIRCOLANTE

Opteven ha in cantiere anche altri progetti, come un nuovo prodotto assicurativo pensato per il cliente automotive, più che per l’auto.

La particolarità di questo servizio, creato sempre in logica retail, è che non va a sostituirsi al business dei concessionari, i quali spesso presentano agenzie assicurative interne, ma va ad aggiungersi in un momento diverso.

Infatti si parla di un prodotto che viene venduto in un secondo momento rispetto all’acquisto dell’auto, in occasione di un rinnovo della polizza CVT o RCA: “È un servizio completamente slegato a quello tipico del concessionario – conclude Elena Bartezaghi -, una nuova area di business pensata per una maggiore fidelizzazione del cliente”.

Scrivi un commento

La tua casella di posta non verrà pubblicata.

*