Noleggio e concessionari: Leasys Be-Free raggiunge quota 7mila contratti

Offrire la formula del noleggio può essere una risorsa per i concessionari? La domanda è al centro di numerosi dibattiti. Nel caso del Be-Free, la soluzione di renting per il target dei privati studiata da Leasys e veicolata attraverso i dealer di FCA, la risposta però e chiara e affermativa.

noleggio concessionari Leasys Be Free

A meno di un anno dal lancio, infatti la società di noleggio annuncia di aver ottenuto oltre 7mila contratti attraverso questo prodotto, caratterizzato da peculiarità ben precise: nessun anticipo da versare per il cliente, un canone fisso (Iva inclusa) per 48 mesi/60mila km e la possibilità di restituire la vettura dopo un anno senza penali.

Approfondisci: la case history del Gruppo Bossoni

I NUMERI

Il noleggio per i concessionari è un tema “caldo”: è risaputo, infatti, che solitamente i margini ottenibili sono minori rispetto a quelli derivati dalla tradizionale vendita, ma è altrettanto vero che l’interesse crescente dei privati verso la locazione del veicolo apre nuovi orizzonti. Con il dealer che, in prospettiva, potrà offrire al suo cliente un panel completo di soluzioni, compreso il renting.

Il caso di Leasys è emblematico. “Abbiamo ottenuto oltre 7mila contratti attraverso questa soluzione, e di questi oltre la metà su Fiat 500” sottolinea Paolo Manfreddi, direttore marketing e business development della società.  Per avvicinare anche i giovani al noleggio, Leasys ha proposto la sua formula anche su Amazon. “Ci siamo accorti – conferma Manfreddi – che il 30% dei clienti che ci scelgono su Amazon sono under 25”.

Leggi anche: Dealer e renting, il punto di Pietro Teofilatto (Aniasa)

ALLA RICERCA DELLA FLESSIBILITA’

Il lancio del Be-Free ha coinvolto l’intera rete dei concessionari di FCA. La formula consente al dealer di scegliere se offrire al cliente la possibilità di “dare in permuta” il suo veicolo usato.

Il vantaggio? Dato che il noleggio comprende anche tutto il corollario dei servizi post-vendita, il concessionario ha la certezza che il cliente torni nella sua officina per la manutenzione. Un valore aggiunto non solo in termini di business, ma anche e soprattutto in chiave di fidelizzazione.

Scrivi un commento

La tua casella di posta non verrà pubblicata.

*