Mercato auto: il 2021 apre in negativo

Il mercato dell’auto 2021 non prende le distanze dal trend negativo che ha contraddistinto l’anno appena conclusosi. A gennaio si registrano cali a doppia cifra sia per le automobili che per i veicoli commerciali. Ci si chiede, tuttavia, se il contributo degli incentiviin vigore da troppo poco tempo per poter far sentire i loro effetti – possa, nei prossimi mesi, risollevare la sorte del settore.

Con una giornata lavorativa in meno, il mercato dell’auto a gennaio 2021 segna un -13,9% rispetto allo stesso mese del 2020, con un totale di 134.245 unità immatricolate. Numeri peggiori per il ramo dei veicoli commerciali, che segna un -14,8%, pari a 10.686 unità (fonte: Dataforce).

IL MERCATO AUTO A GENNAIO 2021

È il canale dei privati (probabilmente sotto la spinta degli incentivi statali) a registrare i numeri migliori, con una perdita che non supera il -0,59%. Maggiori difficoltà, invece, per il comparto Business, con il -13,14% di vendite a società e il -14,21% di noleggi a lungo termine.

Approfondisci: Mercato dell’auto, 2020 anno nero, chiusura con meno di 1,4 milioni di unità

Primato ibrido

A gennaio 2021, le vendite di auto ibride hanno superato quelle delle vetture diesel, con 36.474 immatricolazioni, rispetto alle 36.044 dei veicoli a gasolio. In grande calo le auto a benzina (-33,27%) che, tuttavia, con 48.360 unità si mantengono le preferite dagli acquirenti.

motori ibridi plug-in

In rapida ascesa le ibride, con le mild hybrid quadruplicate e le plug-in hybrid in crescita del 152%. Le vetture elettriche, invece, pur continuando a crescere, registrano cifre ridimensionate rispetto al 2020, raggiungo a gennaio 2021 un +28,37%.

Leggi anche: Auto ibride, la nuova classificazione delle emissioni CO2

Leggera ripresa per gli LCV

Da segnalare una leggera ripresa per quel che riguarda le vendite dei veicoli commerciali leggeri che, nel canale di autoimmatricolazioni OEM+Dealers registra un +28,45%.

Partecipa alla discussione

Leggi anche