Marlia: Internet Motors Truck-LCV, l’esperimento è riuscito

Ha superato ogni aspettativa la prima edizione di Internet Motors 2017 dedicato a Truck e LCV, che si è tenuto proprio ieri a Milano, presso la sede di MotorK. A tracciare il bilancio, a margine dell’evento, è stato il CEO Marco Marlia.

Approfondisci: MotorK tra le più promettenti start up

VIDEO: INTERVISTA A MARCO MARLIA, CEO DI MOTORK

“Sappiamo tutti che il mondo dell’auto è diventato digitale e questa sensibilità è ormai stata acquisita dalle Case e dai dealer, ha commentato Marlia davanti alle telecamere di DealerLink.

“Il mondo dei veicoli commerciali e dei veicoli industriali sicuramente sono un po’ più indietro in termini di adozione di questi strumenti e tecnologie, ma oggi hanno dimostrato tanta voglia di imparare e di conoscere strumenti e strategie nuovi. E questo è sicuramente un risultato oltre le aspettative”.

GRANDE RICHIESTA DAI DEALER 

Com’è nata l’idea di Internet Motors 2017 declinato anche per il mondo dei Truck e dei veicoli commerciali? “L’idea – risponde Marlia – viene proprio dalla domanda dei dealer. Molti concessionari di Truck o veicoli commerciali che hanno frequentato i nostri eventi ci hanno chiesto di fare un focus verticale su queste due categorie”.

La riposta, che è stata del tutto positiva, spingerà a replicare ulteriormente l’esperimento. E infatti, conferma il CEO di MotorK, “sicuramente proseguiremo l’anno prossimo con un’edizione ancora più allargata“.

CAMBIO DI PARADIGMA

Il settore digitale nell’automotive, rispetto al mondo dei veicoli commerciali e industriali, si è sviluppato decisamente prima. La ragione, spiega Marlia, è sia dei maggiori volumi del mercato che del processo di acquisto del consumatore, più facilmente intermediato dai canali digitali.

Leggi Anche: Il bilancio dell’ultima edizione di Internet Motors 2017

Conclude Marlia: “Quello che abbiamo dimostrato oggi – con trattori venduti grazie a Facebook o centinaia di persone che richiedono preventivi di Truck grazie a Google – è che anche questi settori, che tradizionalmente erano basati più sulla relazione uno-a-uno e su clienti che entravano direttamente in concessionaria, cominciano ora ad avere un importante cambio di paradigma, quantomeno dal lato del consumatore.

Quando il consumatore cambia e diventa digitale – conclude il CEO di Motork – è il momento per il dealer e per le Case di seguire e di offrire contenuti e servizi”.

Scrivi un commento

La tua casella di posta non verrà pubblicata.

*