Automotive Dealer Day 2021: focus sul nuovo ecosistema della mobilità

Automotive dealer day 2020 è previsto dal 19 al 21 maggio a Verona

Da automotive industry a mobility ecosystem: il passaggio che il settore dell’auto in generale e, in particolare, quello della distribuzione automobilistica stanno affrontando sarà al centro di Automotive Dealer Day 2021, l’evento clou per il mondo dei concessionari che, dopo la Digital Edition dello scorso anno, tornerà a VeronaFiere dal 14 al 16 settembre.

I temi e i primi dettagli sulla manifestazione sono stati presentati dagli organizzatori di Quintegia oggi, nel corso del Quintegia Partner Meeting 2021, evento digitale organizzato proprio per fare il punto con la filiera sui trend attuali e futuri del comparto dei dealer e per anticipare gli argomenti dell’ADD 2021.

Leggi anche: il ritorno del Dealer Day a VeronaFiere

AUTOMOTIVE DEALER DAY 2021: OCCHI PUNTATI SULLA RIVOLUZIONE DELLA MOBILITÀ

“Vediamo il futuro come una ricombinazione del passato” ha sottolineato Leonardo Buzzavo, co-founder di Quintegia. I trend sono sotto gli occhi di tutti, in primis la “sfida dell’elettrico”, che si declina con vari approcci, da quello di Tesla (da vera software company), a quello di NIO (che sta promuovendo l’innovazione dello scambio delle batterie), fino all’evoluzione della value proposition promossa da brand come Link&Co e KINTO di Toyota.

Quintegia Partner Meeting 2021
Un’immagine del Quintegia Partner Meeting 2021, che si è svolto on-line.

La transizione energetica, però, non è il solo trend in atto. “Ci sono anche la digitalizzazione, la sostenibilità e il passaggio dal prodotto al servizio – ha aggiunto Buzzavo – Tutto questo sposta il modo di guardare alla distribuzione auto e ai servizi ad essa legati: si sta passando dalla tradizionale industria dell’automotive ad un vero e proprio ecosistema di mobilità”. Temi stimolanti, che saranno affrontati nel corso di Automotive Dealer Day 2021.

IL FORMAT DI AUTOMOTIVE DEALER DAY 2021

Il format di Automotive Dealer Day 2021 manterrà i fattori che negli anni hanno determinato il successo dell’evento: l’area Expo, i workshop, i meeting di Case auto e aziende e il networking. Ma, come spiegato da Alessandro Dal Bon, Industry Relations Manager di Quintegia, tutto si svolgerà secondo le procedure di sicurezza richieste dal periodo che stiamo vivendo: controlli della temperatura all’ingresso, obbligo di mascherine per i visitatori, percorsi obbligati per mantenere il distanziamento.

“Ci sarà una rivisitazione dell’area Expo, con corsie e spazi più ampi, e modifiche alle sale dei workshop per garantire le distanze e mantenere intatti gli spazi riservati alle aziende: ovvero elimineremo le sale più piccole sul piano dell’area Expo, lasciando le due più grandi, e dedicheremo ai workshop altre 3 sale, dislocate su altri piani. Gli ingressi ai workshop, ovviamente, saranno controllati e attiveremo un servizio di prenotazione del posto in sala attraverso la app di Automotive Dealer Day ha spiegato Dal Bon. Ci sarà inoltre un potenziamento delle lunch ospitality e una “outside food area” all’esterno per tutti i partecipanti.

Automotive Dealer Day archivio
Un’immagine di archivio di Automotive Dealer Day.

Infine, ci sarà una vera e propria Digital Expansion dell’evento. “Per coloro che non verranno a Verona, offriremo gratuitamente, previa registrazione, l’accesso alla piattaforma digitale che abbiamo utilizzato per l’evento dello scorso anno: gli utenti potranno visitare i digital stand delle aziende espositrici, uno spazio virtuale che conterrà informazioni e documentazione sulle stesse, e accedere ai meeting organizzati dalle Case auto e dalle aziende”.

Focus sul Service

Quintegia e AsConAuto hanno confermato che il Service Day, per il 2021, rimarrà ai box, in attesa della nuova edizione nel 2022, ma, ha proseguito Dal Bon, “considerando l’importanza del Service, accresciuta dalla pandemia, dedicheremo a questo tema una ‘track’ di contenuti in una delle giornate del Dealer Day 2021, contrassegnata, in accordo con AsConAuto, all’interno del programma con il logo del Service Day”.

Partecipa alla discussione

Leggi anche