Veicoli industriali: mercato in lieve frenata a settembre 2017 (-5%)

Una crescita di lieve entità ha interessato il mercato dei veicoli industriali nel mese di settembre 2017. Secondo il Centro Studi e Statistiche di Unrae, che ha rielaborato i dati diffusi dal Ministero delle Infrastrutture, la percentuale di crescita è pari al +5% rispetto allo stesso mese del 2016.

Mercato veicoli industriali settembre 2017

Le immatricolazioni dei mezzi con massa totale superiore alle 3,5 tonnellate sono state 1.665, contro le 1.585 archiviate a settembre 2016. Da gennaio a settembre, il bilancio è del +6,7%, con 17.082 unità (nello stesso periodo del 2016 erano 16.007).

Approfondisci: il trend del mercato dei veicoli industriali nel primo semestre del 2017

MERCATO VEICOLI INDUSTRIALI PESANTI

Segno positivo anche per quanto riguarda i veicoli con massa uguale o superiore alle 16 tonnellate: +6% sul settembre del 2016 (1.280 unità contro 1.207).

Il dato cumulato dei primi nove mesi dell’anno, in questo caso, determina un incremento del 9,2% grazie all’immatricolazione di 13.605 unità sulle 12.457 dell’anno precedente.

LA VOCE DI UNRAE

“Il trend che si riscontra non è incoraggiante, e conferma una forte dipendenza degli ordini da misure contingenti quali ad esempio il Super ammortamento e la Legge Sabatini. In un momento nel quale sembra che l’economia stia dando segni di ripresa, non può essere sottovalutato l’autotrasporto, che è in pratica il ‘settore dei settori’ in quanto serve tutti i comparti produttivi”.

Franco Fenoglio, presidente della Sezione Veicoli Industriali di Unrae

Ecco perché l’associazione delle Case automobilistiche estere, nelle sedi governative e parlamentari, ha chiesto a gran voce l’approvazione di “misure strutturali di lungo respiro per dare fiducia al mercato”. In vista delle discussioni sul disegno di Legge di Stabilità 2018, l’Unrae ha sollecitato la riconferma del Super ammortamento, il rifinanziamento della Legge Sabatini e fondi annualmente destinati agli investimenti nel settore dell’autotrasporto.

Leggi Anche: Veicoli commerciali e Truck, come cambia il processo d’acquisto

E non è tutto. “Abbiamo chiesto l’applicazione dell’iperammortamento – aggiunge Fenoglio – ovvero la supervalutazione del 250% degli investimenti, per l’acquisto dei veicoli industriali di ultima generazione dotati delle più moderne tecnologie e rispondono pienamente ai parametri previsti dal modello Industria 4.0. Una capillare diffusione di tali veicoli garantirebbe vantaggi indiscutibili in termini di produttività, competitività, sostenibilità e sicurezza”.

Scrivi un commento

La tua casella di posta non verrà pubblicata.

*