Post vendita e Internet: è il tempo della svolta

Il binomio “post vendita concessionari” non può più prescindere dal web. Il concetto è emerso chiaramente mercoledì ad Autopromotec (Bologna), nel corso del convegno “La qualità nella manutenzione dell’auto. Evoluzione del circolante e attualità del post vendita“.

Post vendita concessionari Consulta Service Manager Autopromotec 2017

L’evento è stato organizzato nell’ambito di AutopromotecEDU da La Consulta dei Service Manager, “think tank” trasversale trasversale nato nell’ambito di Anticrisi Day che si pone come obiettivo la crescita delle piccole e medie imprese concessionarie e della figura del Service Manager, sempre più strategica nel settore dell’aftersales.

POST VENDITA E CONCESSIONARI: IL RUOLO (CRESCENTE) DI INTERNET

Organizzato a qualche mese di distanza da Automotive Dealer Report, il convegno, al quale ha assistito una folta platea di Service Manager e aziende della filiera, ha visto un susseguirsi di interventi prestigiosi: oltre al mattatore Umberto Seletto, presidente di Anticrisi Day, sul palco bolognese sono saliti l’ingegnere e giornalista Enrico De Vita, che ha parlato del futuro delle alimentazioni dopo il Dieselgate, Luca Montagner (Quintegia) e Nicola Giardino (Automotive Dealer Report), che hanno presentato lo status attuale del post-vendita, Fabrizio Guidi, presidente di AsConAuto e Marco Marlia (DriveK).

Quest’ultimo ha presentato i risultati di una survey su Internet nel post-vendita, condotta recentemente su un campione di officine di concessionarie ufficiali e officine indipendenti. Dallo studio, emerge una sensibilità crescente sull’importanza del web nell’aftersales ma, allo stesso tempo, ancora molte carenze nei contenuti dei siti web e, in generale, nelle risposte al consumatore.

APPROFONDISCI: Internet e aftersales: il punto di Luca Montagner (Quintegia)

VIDEO: LA CONSULTA DEI SERVICE MANAGER AD AUTOPROMOTEC 2017 

UN’EVOLUZIONE NATURALE

“La Consulta dei Service Manager è nata all’interno di un tentativo ben preciso: quello di trovare energia, opportunità e stimoli all’interno del mercato dell’aftersales” commenta Umberto Seletto. Un mercato che si sta evolvendo in maniera chiara. “Il 4.0 ha un protagonista: l’uomo, il cliente, che comunicherà in modo diverso e con strumenti diversi – osserva Seletto – Il problema che abbiamo oggi è capire fino a che punto la nostra offerta è adeguata a questo grande cambiamento che sta avvenendo”. La direzione, dunque, è quella di una sempre maggiore organizzazione del settore del post vendita sul web.

Con lo sguardo sempre proiettato al futuro e ad alimentare il binomio “post vendita concessionari”, Seletto, durante il convegno, ha annunciato la nascita di un gruppo di lavoro per dar vita a due progetti di formazione relativi alla figura professionale del Service Manager: il Service Manager Master e il Service Manager Erasmus.

Scrivi un commento

La tua casella di posta non verrà pubblicata.

*