I 5 nuovi trend del mercato auto

analisi mercato auto giugno 2020

Il lockdown è terminato ma le sue conseguenze persistono. La pandemia ha stravolto la quotidianità, portando alla luce nuove abitudini. Sempre più sfruttate le potenzialità della tecnologia, che permette di lavorare (e comprare) anche da casa. Cresce inoltre il senso di incertezza, soprattutto economica, verso il futuro con la richiesta di incentivi e supporti agli acquisti. Il Covid ha stravolto ogni aspetto della società, arrivando a modificare anche il lavoro dei Dealer che, oggi, devono confrontarsi con un mercato auto diverso.

I 5 NUOVI TRENDI DEL MERCATO AUTO

Brand automobilistici e concessionari dovranno riadattare le proprie strategie al nuovo panorama postpandemico. Le nuove richieste del mercato necessitano approcci più flessibili, finanziamenti postdatati e processi di acquisto sempre più digitali. In particolar modo, sono 5 i nuovi trend da considerare per muoversi con successo nel mondo del commercio di automobili.

1. Auto come sinonimo di sicurezza

Dopo anni dominati da car sharing e mobilità pubblica, sorge oggi il desiderio di un mezzo di trasporto privato. Uno spazio proprio in grado di garantire protezione e sicurezza. È un buon momento, dunque, per il mercato dell’auto. Sono numerosi gli acquirenti intenzionati a comprare un’auto nuova nel 2020. Tra loro, c’è anche chi finora si era sempre disinteressato al possesso di una vettura privata.

Approfondisci: Il Covid ha convinto i millennials all’acquisto di un’auto?

2. Attesa di offerte e promozioni

Su Google la frase “è il momento giusto per acquistare un’auto” è stata tra le più digitate degli ultimi tre mesi. Gli acquirenti, le cui finanze sono state spesso duramente toccate dalla crisi, sono alla ricerca di affari vantaggiosi. Il prezzo, da sempre forte discriminante nella scelta, è oggi il criterio principale nella scelta di un’automobile da acquistare.

5 nuovi trend mercato auto - sconti

Ai concessionari si richiedono trattative vantaggiose e flessibili. Tra i servizi finanziari più richiesti vi sono i finanziamenti a interessi 0, sconti sul prezzo di listino e l’assenza di penalità in caso di rate posticipate. Non a caso, lo spot più guardato a marzo 2020 è stato quello di Hyundai Assurance, con cui la casa coreana ha presentato un programma di pagamento che posticipa i pagamenti di 6 mesi in caso di perdita del lavoro causa Covid.

Leggi anche: come hanno comunicato le Case auto in quarantena

3. Il concessionario più vicino

La ricerca di “concessionari vicino a me” è aumentata del 20% a marzo 2020. Gli acquirenti, impossibilitati a muoversi, si rivolgono al venditore più vicino. Ancora meglio se l’acquisto è attuabile senza uscire di casa. Durante il lockdown è significativamente aumentato l’utilizzo di servizi come test drive casalinghi, video recensioni, showroom digitali e videoconference con i venditori. Già fondamentale prima della pandemia, adesso una buona strategia di marketing online è vitale per ogni concessionario.

4. Acquisti da casa

Il 92% dei possibili acquirenti aveva già da tempo trasferito sul web la ricerca dell’auto giusta. Oggi, il processo si sta ampliando, abbracciando l’intero processo di acquisto. Dalla personalizzazione del modello alla stipula del contratto fino alla consegna del veicolo: tutto deve essere processabile da casa.

5 nuovi trend mercato auto - shopping online

I contactless test drive e la consegna a domicilio sono considerati l’alternativa numero 1, la più affidabile, alla visita di persona presso la concessionaria. E, stando alla survey di Google “Global Auto Pulse”, il 18% di coloro interessati all’acquisto di un’auto acquisterebbe un’auto anche subito se potesse farlo senza il bisogno di recarsi fisicamente in un salone.

5. Eventi digitali

Le circostanze hanno imposto di cancellare o per lo meno rinviare auto show e saloni. Di fronte a tali difficoltà, sono state numerose le case auto che hanno ripensato il proprio calendario di eventi, traslando online con presentazioni digitali dei nuovi modelli. Lo stesso spetta ai Dealer, cui si chiede di adattarsi alle nuove abitudini dei consumatori, sfruttando come mai prima d’ora le potenzialità offerte dal digitale.

Scopri anche: Come si organizza un evento digitale in Concessionaria?

Partecipa alla discussione

Leggi anche