Volvo, i concessionari della rete aderiscono al progetto per la lotta alle plastiche nei mari

Seguendo l’esempio dato da Volvo Car Italia nel 2018, anche i concessionari della rete Volvo aderiscono al progetto LifeGate “PlasticLess”, per la lotta alle plastiche nei mari italiani, promuovendo la posa di altri dispositivi Seabin (il cestino, creato da due surfisti, che pulisce il mare dai rifiuti).

Volvo, i concessionari della rete aderiscono al progetto per la lotta alle plastiche nei mari

I CESTINI SEABIN INVENTATI DAI SURFISTI

Lo scorso anno la filiale italiana di Volvo aveva sposato la causa del progetto LifeGate “PlasticLess” per la riduzione delle plastiche nel mare, effettuando la posa di tre dispositivi Seabin nei porti di Marina di Varazze, Marina di Cattolica e Venezia Certosa Marina.

Leggi anche: Auto usate, boom del giro d’affari

Nei prossimi mesi, alcuni dei concessionari più attivi della rete ufficiale Volvo in Italia daranno il loro contributo allo stesso progetto, con la posa di altri dispositivi Seabin in alcuni dei punti chiave dei litorali italiani.

COLLABORAZIONE VOLVO-LIFEGATE

L’iniziativa rafforza la collaborazione fra Volvo e LifeGate, società riferimento in Italia per lo sviluppo sostenibile, e viene attuata in collaborazione con le amministrazioni locali più sensibili alla tematica della salvaguardia dei mari. Ogni dispositivo Seabin è in grado di catturare oltre mezza tonnellata di rifiuti plastici l’anno, comprese le microplastiche e microfibre.

Volvo, i concessionari della rete aderiscono al progetto per la lotta alle plastiche nei mari

L’EVENTO AL VOLVO STUDIO MILANO

I concessionari Volvo che supporteranno la posa di nuovi dispositivi Seabin coprono, con il loro raggio d’azione, una parte significativa del territorio italiano. Una volta che la posa dei dispositivi sarà completata, un evento dedicato si terrà al Volvo Studio Milano nel mese di giugno.

“Il fatto che alcuni dei nostri concessionari più attivi e sensibili abbiano deciso di seguire e ampliare quanto iniziato da Volvo Car Italia lo scorso anno è un segnale assai forte e significativo della cultura di sostenibilità che permea l’intera organizzazione Volvo in ogni sua parte. Una volta di più Volvo dimostra come valori quali la cura o il rispetto per l’ambiente siano elementi costitutivi del Dna del marchio e si tramutino sempre in azioni concrete a favore della salute del nostro pianeta finalizzate, in ultima analisi, a migliorare la qualità di vita delle persone.”
Chiara Angeli, Direttore Sales & Marketing Volvo Car Italia.

VOLVO, VIA ALLA PLASTICA

Il sostegno al progetto LifeGate “PlasticLess”, promosso da Volvo in Italia, si inserisce in un impegno ad ampio raggio della Casa svedese. Nell’ambito della lotta alla diffusione della plastica, Volvo Cars ha annunciato nel 2018 due ambiziosi obiettivi.

Leggi anche: Mercato auto, marzo si chiude con il segno meno

Entro l’anno in corso, Volvo Cars provvederà all’eliminazione delle plastiche monouso in tutti gli uffici, nelle mense e negli eventi realizzati dalla Casa. Più a lungo termine, Volvo Cars ha annunciato che entro il 2025, il 25 per cento delle plastiche utilizzate per la costruzione delle nuove auto proverrà da materiali riciclati.

Volvo, i concessionari della rete aderiscono al progetto per la lotta alle plastiche nei mari

PROGRAMMA DI ELETTRIFICAZIONE

Volvo Cars è fortemente impegnata a ridurre l’impatto ambientale sia dei suoi prodotti sia delle sue attività operative. Nel 2017, Volvo Cars è stata la prima Casa automobilistica ad annunciare un programma di elettrificazione di tutti i nuovi veicoli Volvo lanciati dopo il 2019. Una strategia ulteriormente rafforzata dall’obiettivo di arrivare entro il 2025 a un fatturato globale costituito fino al 50 per cento da auto completamente elettriche.

Scrivi un commento

La tua casella di posta non verrà pubblicata.

*