Fiat Punto e Fiat Panda sono le auto più rottamate nel 2018

Fiat Punto Fiat Panda sono le auto più rottamate nel 2018. I due modelli di casa FCA sono stati, dunque, i veicoli di cui gli italiani si sono liberati in misura maggiore.

Fiat Panda

Già alla fine del 2017, le due vetture guidavano la classifica delle permute, complice l’altissima presenza di entrambe sulle nostre strade. Gli storici modelli, infatti, rappresentano quasi il 10% di tutti i veicoli dati in sostituzione. È quanto emerge dai dati diffusi dall’Osservatorio sulla ricerca dell’auto online del portale DriveK, leader in Europa per la scelta e la configurazione di vetture nuove.

AUTO IN PERMUTA SEMPRE PIÙ VECCHIE

Dallo studio si evince anche l’aumento dell’età media del veicolo dato in permuta (che sale da meno di 11 anni a 11 anni e mezzo) e dei chilometri percorsi prima di cambiarlo (che passano da 145mila a 149mila).

L’indagine è stata svolta su un campione di 50mila richieste di preventivo effettuate nel corso del 2018 (1 gennaio – 15 dicembre 2018) per trovare l’auto giusta.

 

Fiat Punto

Rispetto al 2017, dunque, sembra che gli italiani abbiano cercato di posticipare il più possibile il momento della rottamazione. Leggeri rialzi che raccontano l’esitazione dei consumatori al momento di acquistare un’auto nuova e che ritraggono un parco auto da svecchiare. Se il veicolo, poi, viene alimentato a benzina il chilometraggio medio scende a 122mila chilometri. Più alta la media delle auto diesel, che vengono sostituite dopo averne percorsi circa 175mila.

Leggi anche: Mercato auto 2018, boom del noleggio

LE ALTRE AUTO PIÙ ROTTAMATE

Tornando alla classifica delle auto più rottamate nel 2018, dopo Fiat Punto e Fiat Panda, al terzo posto troviamo la Ford Fiesta, seguita dalla Lancia Ypsilon, che scende dal podio rispetto al 2017. Quinta classificata Volkswagen Golf, l’auto più venduta in Europa e un grande classico amato dal pubblico.

Sesta posizione per Opel Corsa. Scorrendo, poi, il resto della top ten, troviamo altri nomi cult: nell’ordine, Ford Focus, Citroën C3, Renault Clio e Mercedes-Benz Classe A.

LE INCERTEZZE DEL 2018

“Il 2018 si conferma un anno di esitazione e incertezza per gli italiani che vogliono acquistare un’auto nuova Sono state rottamate soprattutto quelle auto che avevano raggiunto il loro limite per circolare in sicurezza sulle strade. Mentre si è scelto di aspettare i prossimi mesi per capire, ad esempio, l’impatto degli incentivi per l’acquisto di auto elettriche. Certamente, i grossi investimenti sulla mobilità a zero emissioni da parte dei grandi gruppi avranno presto delle ripercussioni sul parco auto circolante nel nostro Paese. Ma il percorso di svecchiamento sarà lungo e tortuoso”
Tommaso Carboni, Country Manager per l’Italia di MotorK, società proprietaria del portale DriveK.

Leggi anche: Mercato auto 2018, il saldo è negativo

Scrivi un commento

La tua casella di posta non verrà pubblicata.

*